Vai al contenuto

Informazioni

Soci

Comuni associati
Alba

Adagiata nello splendido scenario naturale delle Langhe, di cui è la capitale storica ed economica, Alba è una città ricca di cultura, storia e tradizioni. È l’antica Alba Pompeia, così battezzata dal console Gneo Pompeo Strabone, ma dalle origini sicuramente preromane, ricca di reperti archeologici e testimonianze del suo glorioso passato. La città annovera fra i suoi cittadini uomini illustri quali imperatori (tra cui il console Publio Elvio Pertinace), esperti di diritto e di storia, ministri, ma anche imprenditori moderni. Alba è conosciuta per le sue bellezze, i suoi scorci curiosi, per le sue rinomate industrie e per i suoi prodotti gastronomici, tra cui il tartufo e il vino, venduti oggi in tutto il mondo.

Vai al sito
Privati
Albergo Ristorante Real Castello Di Verduno

Vai al sito
Associazioni ed Enti culturali
Aleramo Onlus Associazione

Vai al sito
Comuni associati
Alice Bel Colle

Alice Bel Colle fu in primis un possedimento dei Conti d’Acquesana fino al 1070, quando passò in parte sotto la giurisdizione dei Marchesi di Occimiano che ne cedettero i diritti ad Alessandria ed in parte ai Marchesi del Monferrato che però nel 1278, estesero il proprio dominio sull’intero feudo.
Con la morte di Giangiorgio Paleologo (1533), l’ultimo della dinastia monferrina, Alice Bel Colle, divenne per arbitrato dell’imperatore Carlo V, possedimento di Federico Gonzaga di Mantova, fu quindi sottomesso alla giurisdizione dei Savoia nel 1708.
Dell’antico Castello degli Acquesana, rimangono pochi ruderi.
La chiesa parrocchiale dedicata a San Giovanni Battista, venne eretta su disegno dell’architetto G.B. Monticelli. Al suo interno è visibile un pulpito ligneo e l’altare maggiore del XVIII secolo.

Vai al sito
Comuni associati
Altavilla Monferrato

Il territorio del comune fu concesso in feudo nel 1206 all'Abbazia della Novalesa, dall'imperatore Corrado II e fu fra i paesi che si schierarono nel 1320 con Teodoro I del Monferrato che lo comprese nei suoi domini cingendolo di mura ed edificando un castello. Di questo antico maniero rimangono solo alcuni ruderi, oggi inglobati in un palazzo residenziale edificato in epoca più recente. La Parrocchiale di San Giulio all'interno conserva alcune opere del Moncalvo, famoso pittore originario della zona. La chiesa venne consacrata nel 1630 e presenta all'interno L'Ultima Cena del Caccia e le Nozze di Cana del Musso. L'altare maggiore è in onice e ha una pregevole balaustra. Il borgo passo nel 1708 passò sotto il dominio di casa Savoia. Altavilla diede i natali nel 1773 a Luigi Montiglio di Villanova che fu presidente del senato piemontese.

Vai al sito
Mibact
Regione Piemonte
Provincia di Cuneo
Provincia di Asti
Provincia di Alessandria

Iscriviti alla nostra newsletter