Category: About us

Ulisse sulle Colline

Written by hellobarrio,

Associazione culturale Davide Lajolo onlus, in collaborazione con Cantina di Vinchio – Vaglio Serra – Cantine aperte, Comuni di Vinchio e di Vaglio Serra e il patrocinio dell’Associazione Paesaggi vitivinicoli Langhe-Roero e Monferrato, organizza la manifestazione gratuita “Ulisse sulle Colline” sabato 30 maggio 2015 dalle ore 10:30 nella paesseggiata dell’itinerario letterario di Davide Lajolo “Il Mare Verde”.


Info: Cantina di Vinchio Vaglio Serra 0141.950903,
info@vinchio.com
info@davidelajolo.it –  www.davidelajolo.it

 

Category: About us
Tag:
Comments: Nobody

Il Camouflage come recupero edilizio per le imprese

Written by hellobarrio,

Un vero cambio di prospettiva, di intendimenti e di nuova sensibilità estetica ed ambientale trova opportunità nelle terre decretate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Il paesaggio vitivinicolo di Langhe Roero Monferrato, meraviglia frutto di meticolosa pazienza e fatica contadina, intuizione imprenditoriale e commerciale che ha saputo trarre dalle sue soleggiate colline vini e prodotti di eccellente qualità necessita adesso di un ultimo sforzo.

In un’ottica di valorizzazione, di virtuosa collaborazione nasce un’iniziativa che Regione Piemonte-Assessorato al Turismo, Associazione Commercianti Albesi e Ascom Bra tramite Ascom Fidi Langhe Roero hanno tenuto a battesimo martedì 14 luglio 2015 dal titolo “Valorizzazione del Paesaggio di Langhe-Roero e Monferrato”, finalizzata a favorire la destinazione di risorse alle imprese che intraprenderanno un percorso di miglioramento estetico degli edifici oggetto o strumento della propria attività economica.  Un progetto per per incidere sull’abbellimento del territorio deturpato dalla mostruosa bruttezza dei capannoni in cemento armato, edifici di mortificante impatto estetico che offendono lo sguardo e il paesaggio. La miriade di imprese che hanno decretato lo sviluppo economico di colline frequentatissime da un turismo molto esigente, sia italiano che straniero, incautamente non si sono accorte di essere divenute un problema. Problema a cui si cercherà di porre rimedio, soprattutto per coloro che decideranno di cogliere quest’ottima opportunità.

Gli interventi beneficeranno di un aiuto, infatti per rendere meno oneroso e quindi maggiormente percorribile l’intervento estetico sulle strutture produttive, ci saranno le agevolazioni promosse dall’Associazioni Commercianti Albesi e dall’Ascom Bra tramite la società cooperativa Ascom Fidi Langhe Roero.  La misura è destinata alle imprese iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura.

Info: Camouflage

Category: About us
Tag:
Comments: Nobody

Convenzione quadro Consorzio Comieco

Written by hellobarrio,

Ieri, mercoledì 29 aprile 2015, a Torino, presso la Sede di Siti (Istituto Superiore sui Sistemi Territoriali per l’Innovazione), associazione senza scopo di lucro costituita nel 2002 tra Politecnico di Torino e Compagnia di San Paolo,  è avvenuta la firma della convenzione quadro siglata dall’Associazione  per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe – Roero e Monferrato, dal Consorzio Comieco, azienda leader nazionale sulle tecniche e ricerche ambientali nel ciclo della produzione industriale e commerciale su larga scala, Siti e la società  Cooperativa Erica di Alba per lo studio progettuale del sistema del packaging vitivinicolo, in particolare nei territori come quelli di Langhe Roero e Monferrato, divenuti Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Un primo progetto pilota finanziato e sostenuto  dal Consorzio Comieco, che ringraziamo per aver creduto nella proposta fatta a suo tempo dai promotori del progetto in occasione del “Forum dei Siti Unesco Europei paesaggi vitivinicoli” che si tenne ad Alba nel mese di ottobre dello scorso anno.

Un’idea fortemente innovativa che vuole entrare nello specifico della conoscenza su queste tematiche importanti alla luce del forte impatto sul sistema di confezionamento del prodotto del vino nelle sue forme esportate ormai in tutto il mondo.

La prima fase del progetto sarà dedicata al comparto carta e cartone utilizzati nelle spedizioni dei prodotti. L’intento è quello di giungere nei prossimi anni all’ambizioso risultato di primo Sito Unesco a livello internazionale a impatto zero ambientale. Questo è l’impegno che il gruppo di lavoro tecnico dei soggetti firmatari della convenzione si sono posti per sostenere il territorio.

Category: About us
Tag:
Comments: Nobody

STAT – Monferrato Gran Tour EXPO

Written by hellobarrio,

 

 

Gran Tour Monferrato – Patrimonio UNESCO
Ogni Sabato e Domenica dal 2 maggio al 1° novembre 2015

 

Il Gran Tour Monferrato può essere effettuato in diverse soluzioni: singolo Tour o combinando tra di loro i Tour 1-2-3 con possibilità di “sali e scendi” ai vari luoghi di interesse di cui sono riportati gli orari.

Verrà fornita all’inizio del tour una mappa dell’escursione con i riferimenti numerati dei commenti relativi ai diversi luoghi di interesse. I commenti in diverse lingue possono essere ascoltati utilizzando la audioguida in dotazione.

Commenti e traduzioni sono del Prof. Dionigi Roggero e Luigi Angelino con la collaborazione dell’Istituto Balbo di Casale Monferrato.

lingue

TOUR 1
bus Casale M.to staz. FS (9.05) ? Casale M.to p.zza Castello – Teatro – uff. info (9.15) ? Ozzano (9.31) ? Crea (9.51) ? Moncalvo (10.06 – stop 15′) ? Grazzano Badoglio (10.31) ? Casorzo ? Vignale (10.46) ? Camagna (10.54) ? Frassinello (11.06) ? Olivola (11.10) ? Ottiglio (11.14 – stop 15′) ? Sala (11.38) ? Cella Monte (11.44) ? Rosignano (11.54) ? Terruggia (12.02) ? Aeroporto “Cappa” (12.06) ? Casale M.to p.zza castello (12.15) bus

TOUR 2
bus Casale M.to p.zza Castello – Teatro – uff. info (12.45) ? Ozzano (13.01) ? Crea (13.21) ? Moncalvo (13.36 – stop 15′) ? Grazzano Badoglio (14.01) ? Casorzo ? Vignale (14.16) ? Camagna (14.24) ? Frassinello (14.36) ? Olivola (14.40) ? Ottiglio (14.44) ? Sala (14.53) ? Cella Monte (14.59 – stop 30′) ? Rosignano (15.39) ? Terruggia (15.47) ? Aeroporto “Cappa” (15.51) ? Casale M.to p.zza Castello (16.00) bus

TOUR 3
bus Casale M.to p.zza Castello – Teatro – uff. info (16.15) ? Ozzano (16.31) ? Crea (16.51 – stop 30′) ? Moncalvo (17.36) ? Grazzano Badoglio (17.46) ? Casorzo ? Vignale (18.01) ? Camagna (18.09) ? Frassinello (18.21) ? Olivola (18.25) ? Ottiglio (18.29) ? Sala (18.38) ? Cella Monte (18.44 – stop 30′) ? Rosignano (19.24) ? Terruggia (19.32) ? Aeroporto “Cappa” (19.36) ? Casale M.to p.zza Castello (19.45) ? Casale M.to staz. FS (19.55) bus

Altre fermate bus

  • Camagna p.zza Lenti
  • Casale M.to aeroporto “Cappa”
  • Cella Monte bivio S. Rocco – SP40
  • Crea parcheggio bus
  • Frassinello p.zza Regina Margherita
  • Grazzano Badoglio bivio Ottiglio
  • Moncalvo p.zza Carlo Alberto
  • Olivola bivio SP – via Principe Umberto
  • Ottiglio p.zza Filippini
  • Ozzano p.zza Vittorio Veneto
  • Rosignano incrocio SP40 – via Benzi
  • Sala SP37 n. 1/1A – peso
  • Terruggia bivio str. Braia – str. Cappelletta
  • Vignale p.zza Mezzadra

I costi

Il costo del Gran Tour Monferrato è di € 25,00 a persona.

per approfondimenti : il monferrato!  rivistasitiunesco!

per informazioni e prenotazioni: clicca qui!

Category: About us
Tag:
Comments: Nobody

Barolo Express – EXPO 2015

Written by hellobarrio,

slide barolo

 

ELEGANT BUS SERVICE

ALBA – MILANO EXPO 2015 – ALBA


UN’ESPERIENZA DI VIAGGIO ESCLUSIVA

VENERDÌ – SABATO – LUNEDÌ
Domenica, Martedì, Mercoledì, Giovedì per gruppi min. 15 persone

frame info

ORARI
Venerdì e Sabato – partenza h. 10.00, rientro con partenza da Milano h. 23.00
Lunedì – partenza h. 9.00, rientro con partenza da Milano h. 21.00

PRENOTAZIONE
entro il giorno precedente h. 14.00

PREZZO
a partire da € 59,00 (Bus Barolo Express andata e ritorno + biglietto di ingresso all’Expo 2015)
a partire da € 39,00 (solo Bus Barolo Express andata e ritorno)
a partire da € 27,00 (solo biglietto d’ingresso all’Expo 2015)

LUOGO DI PARTENZA
“IL SALOTTO DEL TURISTA” – Alba, Piazza San Paolo 3
 

frame info

INFO – PRENOTAZIONI – BIGLIETTI:
IL SALOTTO DEL TURISTA – ALBA, Piazza San Paolo 3
tel. +39 0173 226555 – tour@tartufoevino.itinfo@baroloexpress.com

Category: About us
Tag:
Comments: Nobody

Il Progetto Didattico del Parco Artistico “Orme Su La Court”

Written by hellobarrio,

Percorsi didattici che si snodano tra Langhe-Roero e Monferrato, alla scoperta dei paesaggi vitivinicoli recentemente inseriti ne Patrimonio Unesco.

Percorsi molto “concreti” per studenti di tutte le età, dalla scuola primaria all’università, ispirati al grande patrimonio artistico, paesaggistico ed enologico del territorio.

Sono il fulcro del progetto “Anch’io Vivaio Scuola. La Court 2015” inserito tra gli itinerari didattici di Expo 2015.

Un’iniziativa totalmente gratuita per le scuole, scaturita dalla creatività di un pool di noti professionisti riunitisi attorno all’Associazione “Orme su La Court”, il Parco Artistico creato dalla famiglia Chiarlo (prestigioso marchio internazionale dell’enologia piemontese) nel vigneto di proprietà a Castelnuovo Calcea, Asti.

“Il progetto punta a formare giovani che amino il territorio, lo sappiano apprezzare e conoscano il valore del suo patrimonio artistico e paesaggistico – spiega Laura Botto Chiarlo, ispiratrice e coordinatrice del gruppo di lavoro”.

Agli studenti della scuola primaria è dedicato un viaggio nelle fiabe di Lele Luzzati.
Il grande artista genovese è uno dei “padri” del Parco Artistico Orme su La Court: ha partecipato alla sua prima ideazione e ha realizzato le prime, più importanti, opere che lo abitano. “I suoi disegni e le sue coloratissime idee – prosegue Laura Chiarlo – ispireranno i bambini nella costruzione di micro-scenografie e di elementi scenici che verranno utilizzati per la narrazione e la drammatizzazione delle fiabe da parte dei bambini stessi”.

Il Museo Luzzati fornirà strumenti e materiali per il laboratorio, insieme ad un esperto che guiderà i bambini in tutte le fasi della creazione scenica. Sempre per i più piccoli è pensato il percorso “Le tradizioni enogastronomiche locali raccontate ai più piccoli”. Con l’aiuto dell’enologo Laura Pesce gli studenti impareranno a conoscere le ricette tradizionali e le tipicità locali dal punto di vista storico, sociale, ambientale e organolettico.

“Vedere per capire, capire per conoscere. L’arte pop di Ugo Nespolo” è il tema del progetto proposto alle scuole secondarie.
L’artista Giancarlo Ferraris e Stefano Chiarlo, enologo della casa vinicola “Michele Chiarlo” e presidente de “Le Strade del Vino Astesana”, guideranno gli studenti tra i filari del Parco “Orme su La Court”.

Tra viti e opere d’arte, l’attenzione si concentrerà sul concetto di arte pop e, in particolare, sulla “Porta sul Vigneto” realizzata dal grande artista piemontese Ugo Nespolo a suggellare i dieci anni di attività del Parco Artistico. Gli studenti saranno chiamati, poi, a realizzare dei disegni dal vero che richiamino il tema.
“Dialoghi coi Piemontesi che hanno lasciato un’impronta” è il titolo dell’itinerario dedicato alle scuole superiori.

In questo caso il “cuore” del progetto è l’Archivio Visuale dei Piemontesi Illustri, luogo all’interno del Parco dedicato alle personalità piemontesi che hanno lasciato un’impronta indelebile nella storia. Qui, le docenti Graziella Borgogno e Laurana Lajolo leggeranno e interpreteranno per gli studenti alcuni brani delle opere dei grandi scrittori piemontesi del Novecento (da Gozzano a Pavese, da Lajolo a Fenoglio) coinvolgendo i giovani in un dialogo diretto con i protagonisti dei libri. Al percorso parteciperà Michele Chiarlo, produttore vinicolo che presenterà la sua esperienza personale e professionale raccontata nel libro Michele racconta, dalla Collana Semi di Vite – Storia di una Famiglia del vino in Piemonte.
Agli studenti della facoltà architettura è riservato il workshop (3 giorni) intitolato “Il paesaggio rurale, gli uomini e la terra”.

Si tratta di un vero e proprio strumento di arricchimento professionale, impreziosito dalla partecipazione di professionisti con alle spalle esperienze pratiche diverse.
Parte del lavoro sarà dedicato alla realizzazione di un allestimento scenografico in vigna. Sono inoltre previsti due incontri sul tema del paesaggio rurale e sul rapporto arte e paesaggio (in collaborazione con l’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio – sezione Piemonte).

Gli elaborati prodotti dagli studenti a conclusione del Workshop verranno esposti presso il Museo Musarmo (http://www.musarmo.comune.mombercelli.at.it/), dove verrà allestita la mostra “Il paesaggio collinare” con opere di Antonio Ligabue, Felice Casorati e la collezione d’arte Davide Lajolo.
Presso la Cascina La Court di Castelnuovo Calcea, infine, per tutta la durata dell’Expo, sarà allestita la mostra “Il Convivio”: un’ampia esposizione di tavole originali, sagome teatrali e libri del maestro Emanuele Luzzati, gentilmente concesse dal Museo Luzzati di Genova, a testimonianza dell’incontro dell’artista con alcuni protagonisti della cultura del ‘900 sotto il segno del convivio.

Il progetto ha ottenuto il patrocinio della Provincia di Asti e gode del sostegno della Camera di Commercio di Asti, che collabora alla promozione e al piano di comunicazione delle attività.

Hanno dato il loro contributo al progetto:

  • Michela Scaglione, dottore di ricerca e cultore della materia presso il dipartimento di scienze per l’architettura della Scuola Politecnica di Genova
  • Alessandra Aires, presidente dell’Associazione italiana di architettura del paesaggio, sezione Piemonte e Valle d’Aosta
  • Graziella Borgogno, insegnante
  • Aldo Buzio, vice-direttore Centro studi Silvia Santagata CSS-EBLA
  • Massimo Caniggia, dirigente dell’Area Sviluppo Socio-Economico della Provincia di Asti
  • Gianni Cavallero, presidente dell’Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori della provincia di Asti
  • Roberto Cerrato, presidente dell’Associazione dei Paesaggi Vitivinicoli Langhe-Roero-Monferrato
  • Annalisa Conti, vice presidente Associazione Paesaggi Vitivinicoli Langhe-Roero e Monferrato, patrimonio Unesco https://www.paesaggivitivinicoli.it/
  • Francesco Fassone, scenografo vice-presidente Craft (Centro ricerca arte formazione teatro)
  • Giancarlo Ferraris direttore artistico del Parco “Orme su la Court”- Castelnuovo Calcea (AT)
  • Laurana Lajolo, ideatrice del Festival del paesaggio agrario e presidente dell’Associazione Davide Lajolo di Vinchio (AT) http://www.davidelajolo.it/
  • Paolo Mighetto, architetto del paesaggio e membro della redazione di “Architettura del paesaggio”
  • Museo Luzzati a Porta Siberia di Genova
  • Valerio Oldano, Accademia Nazionale Cinema di Bologna, regista e videomaker
  • Matteo Pedaso, project manager gruppo Land http://www.landsrl.com/
  • Giulia Pellegri, ricercatore strutturata presso il Dipartimento di Scienze per l’Architettura della Scuola Politecnica di Genova
  • Laura Pesce, docente presso l’Agenzia di formazione professionale Colline Astigiane d’Agliano Terme (AT)
  • Omar Pistamiglio, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, nuovi media per l’arte
  • Maria Cristina Reggio, studio di architettura Mind the Gap di Nizza Monferrato (AT)
  • Anna Virando gallerista Museo Musarmo http://www.musarmo.comune.mombercelli.at.it/

Per informazioni:
Laura Chiarlo Botto
Responsabile del Progetto Didattico e Ufficio Stampa Parco Orme su La Court
339 4111938 – l.chiarlo@chiarlo.it

Category: About us
Tag:
Comments: Nobody

Mostra “Design spontaneo nella cultura dei paesaggi del vino”

Written by hellobarrio,

MOSTRA

“DESIGN SPONTANEO NELLA CULTURA

DEI PAESAGGI DEL VINO”

ANTEPRIMA MONDIALE

INSTALLAZIONE DI LAND ART “LA VIGNA”

Chiesa di San Giuseppe e percorso archeologico annesso – Alba CN
Cortile della Maddalena – Alba CN

dal 18 aprile al 03 maggio 2015

Category: About us
Tag:
Comments: Nobody

L’ICOMOS in visita a Barbaresco

Written by hellobarrio,

Una visita gradita ed un ritorno sulle colline riconosciute dall’UNESCO e divenute Patrimonio dell’Umanità per l’architetto paesaggista portoghese CRISTINA CASTEL BRANCO, che e’ stata l’ispettrice inviata dall’UNESCO-ICOMOS nel settembre 2013 e contribuì con la sua relazione al verdetto che tutti ricordiamo di giugno 2014 a Doha in Qatar.

Insieme al marito, l’avvocato Castel Branco di Lisbona, hanno ricevuto prima il benvenuto a Canelli da parte di Annalisa Conti (vice presidente dell’Associazione per il Patrimonio UNESCO dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato) e poi  a Barbaresco con l’incontro con il sindaco Alberto Bianco, con il direttore generale del Sito UNESCO dott. Roberto Cerrato, con  il dottor Massimo Caniggia, dirigente della Cultura e Turismo per la Provincia di Asti e nello staff della Formazione della Associazione. L’occasione della visita a Barbaresco in una splendida giornata con le colline ed i vigneti ricoperti ancora di neve ha permesso di visitare il cantiere all’interno della Torre di Barbaresco che, grazie all’intervento complessivo di riqualificazione diventerà per Expo 2015 un punto straordinario di interesse per i turisti che visiteranno i nostri territori, avendo potuto constatare i lavori davvero molto curati e innovativi che permetteranno a questo manufatto medievale di accogliere nuove tecnologie e presentarsi al pubblico in una veste totalmente rinnovata.
Da parte dell’architetto Cristina Castel Branco, l’Associazione ed il Comune di Barbaresco hanno ricevuto ulteriori apprezzamenti per le attività che si stanno organizzando grazie all’impulso dato dal riconoscimento, soffermandosi sulla necessità di salvaguardare questo straordinario risultato con tanta passione, impegno, e lavoro rivolto ai giovani che dovranno sviluppare sempre più sensibilità e protezione al Sito.

Da parte dell’Associazione per il Patrimonio i ringraziamenti al sindaco Bianco per la disponibilità e la cortesia unitamente al ringraziamento per la visita alla “Tenuta Martinenga” dei Marchesi di Gresy.

Category: About us
Tag:
Comments: Nobody

Il portale “MonferratoExpo2015” celebra i Paesaggi vitivinicoli e i Sacri Monti

Written by hellobarrio,

 E’ on-line il nuovo portale MonferratoEXPO2015, che oltre a proporre già un vastissimo repertorio di proposte turistiche, informazioni, documenti e immagini del territorio monferrino tra Casale, Alessandria e Asti, dedica una pagina ai siti iscritti della Lista del Patrimonio mondiale UNESCO
Questo è stato reso possibile grazie alla collaborazione instaurata tra l’Associazione Patrimonio dei Paesaggi vitivinicoli  e la rete di Enti locali che hanno promosso e realizzato il portale, grazie al coordinamento della Camera di Commercio di Alessandria e dell’ATL Alexala; al progetto collaborano anche la Regione Piemonte, le Province di Alessandria e Asti, i Comuni di Asti, Casale Monferrato e Acqui Terme, oltre a numerosi altri enti che già fanno parte della nostra Associazione.

INFO: http://www.monferratoexpo2015.com/it/

 

Category: About us
Tag:
Comments: Nobody

“Rilanciare il territorio, un continuo lavoro” – parla il Presidente Comaschi

Written by hellobarrio,

A più di sei mesi dall’inserimento (avvenuto a giugno) dei paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato nel patrimonio UNESCO, il progetto per il rilancio del territorio prosegue, sotto l’egida dell’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato.

Il Presidente Comaschi è la persona più adatta per discutere dei possibili scenari che si stanno delineando, in termini di opportunità e di opzioni, per il nostro territorio nel corso del 2015.

«Il progetto, ovviamente, procede. Già dallo scorso giugno le iniziative legate al nostro sito UNESCO si stanno susseguendo con una certa vivacità, e aggiungo, col sostegno delle istituzioni».

Category: About us
Tag:
Comments: Nobody