Vai al contenuto

Notizie

La collaborazione internazionale tra siti UNESCO: visita alla Regione dello Champagne

Comunicati stampa

 

La presidente Giovanna Quaglia, il direttore Roberto Cerrato e l’ufficio progetti dell’Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe Roero e Monferrato Giulia Pelassa sono stati ospiti nella scorsa settimana della Mission Coteaux, Maisons et Caves de Champagne, ente di gestione dell’omonimo sito UNESCO collocato nella regione dello Champagne in Francia. Due le mission con cui la delegazione dell’Associazione ha raggiunto la città di Reims, cuore pulsante e simbolo della Regione dello Champagne. La visita ha, infatti, consentito in primo luogo di rafforzare i rapporti di collaborazione già esistenti tra i due siti UNESCO e visitare il territorio dello Champagne, i musei che ne narrano la storia e la cultura vitivinicoli così come le maison produttrici per valutare analogie e differenze della regione dello Champagne con il territorio di Langhe-Roero e Monferrato. L’obiettivo primario della visita della delegazione italiana è stato quello di procedere ad un confronto profondo e costruttivo in merito alle modalità di aggiornamento e revisione e alle tematiche del nuovo piano di gestione dei Siti. I Paesaggi Vitivinicoli sono stati invitati a prendere parte ad un importante seminario di riflessione in merito ai nuovi piani di gestione di cui entrambi i Siti dovranno dotarsi in vista della scadenza di quelli attualmente attivi in vista della celebrazione del decennale dall’iscrizione nella World Heritage List (2024 per i Paesaggi Vitivinicoli e 2025 per lo Champagne). Nel corso del seminario, organizzato dalla Mission Coteaux, Maisons et Caves de Champagne nella cornice del municipio della città di Reims giovedì 21 settembre la Presidente Giovanna Quaglia e il direttore Roberto Cerrato hanno illustrato a più di 80 stakeholder locali francesi il lavoro in atto nel sito UNESCO dei Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte per il nuovo piano di gestione. In particolare, sono stati illustrati gli obiettivi del piano, gli organi coinvolti, le modalità e tempi di redazione. La visita si è conclusa con la promessa di accogliere in territorio piemontese una delegazione francese per suggellare questa proficua comunione d’intenti.

“Sono stati tre giorni molto importanti – ha sottolineato la presidente Giovanna Quaglia che ha così proseguito – è stato per noi un onore essere invitati dall’ente di gestione del sito UNESCO dello Champagne a partecipare al seminario in vista della redazione del loro nuovo piano di gestione. Mi ritengo molto contenta della visita che ci ha permesso di rafforzare la collaborazione tra i nostri due siti in prospettiva del decennale e del nuovo piano di gestione. Si tratta di due siti che hanno molti aspetti simili e sarà pertanto per noi possibile collaborare per la conservazione del patrimonio in ottica di adattamento al cambiamento climatico e sostenibilità”.

 

“Durante la nostra visita nello Champagne – ha concluso il direttore generale Roberto Cerrato – abbiamo avuto modo di presentare alla controparte francese il nostro nuovo piano strategico, abbiamo condiviso con loro i punti fondamentali delle linee guida definite in questi ultimi mesi dal nostro ente di gestione e che prossimamente metteremo in campo operando a fianco degli stakeholder del nostro territorio”.

 

Regione Piemonte
Provincia di Cuneo
Provincia di Asti
Provincia di Alessandria

Iscriviti alla nostra newsletter